STUFATO ALLA GUINNESS

Menù speciale per la festa del papà (prima parte)

17 Marzo 2016 da nella categoria ricette Tags , con 1 e 0

Sabato è la festa del papà…alzi le mani chi non ricorda almeno un regalo orrendo che, con l’innocenza di un sei-sette-ottenne, ha donato al suo di padre! In casa dei miei per anni hanno girato cimeli post bellici che nessuno aveva il coraggio di cestinare per affetto, ma che erano davvero assurdi. Svetta in cima alla lista un oscar di plastica dorata con targa “al miglior papà”, seguito da una pupazzetto a forma di smile con la bombetta e la cravatta…che ne dite eh?!

Per il momento le mie bambine si sono limitate a disegni con annessa descrizione, che mi fanno sudare freddo ogni volta perché, lo confesso, qualche anno fa ho ritrovato in soffitta un mio vecchio quaderno della terza elementare in cui c’era un tema dal titolo “la mia mamma”. La mia composizione era un panegirico per ringraziarla perché (udite udite) stirava e cucinava sempre per noi e terminava con…”mamma, ti voglio bene anche se sei un po’ cicciottella”!!! Si sa che la legge del contrappasso prevede che l’universo prima o poi  si vendichi su di me con qualche frase tipo questa in un quaderno di Linda!

Ma torniamo a noi, si diceva che sabato sarà la festa del papà quindi cucineremo tutto quello che piace a lui, un vero e proprio menù per uomini veri, che è semplice, fa scena e piace a tutti …Pronti a stupire i papà con una cena a lui dedicata?

Tra l’altro oggi è proprio il Saint Patrick’s Day, quindi, questo stufato che vi propongo come prima parte del menù, può essere preparato per amici e familiari giusto per questa occasione…magari accompagnato dal tipico pane irlandese senza lievitazione, se vi sentite forti…se no ci pensa il fornaio!

Io lo preparo quasi sempre con la mia fidata amica slow cooker (una pentola elettrica per cotture a bassissima temperatura) che rende lo spezzatino tenerissimo. Vi parlerò di questo elettrodomestico, amico di tutte le mamme con poco tempo per cucinare ma che vogliono stupire, prossimamente, perché la uso proprio tanto spesso!

Non vi resta che procurarvi una bottiglia di birra e proseguire. Buon lavoro!

STUFATO ALLA GUINNESS

Ingredienti (per 3 persone)

500 gr di spezzatino di manzo (io uso anche quello di maiale meno costoso)
Una bottiglia di birra Guinness da 33 cl a tempratura ambiente
3 carote medie
3 patate non troppo grandi
2 cipolle
1 pezzo di sedano
Sale
Pepe (macinato al momento please!)
1 cucchiaio circa di amido di mais (maizena)
Timo (se ce l’avete)

Procedimento

In una casseruola sufficientemente ampia fate appassire con dell’olio extravergine le cipolle affettate sottili, le carote, le patate e il sedano a pezzi. Mettete in un piatto e fate rosolare nella stessa pentola la carne per qualche minuto.

Riunite di nuovo le verdure e, a questo punto, versate la Guinness. Regolate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco bassissimo per circa un’ora, un’ora e mezza a secondo delle dimensione dei pezzi di carne.

Terminata la cottura è possibile che il sughetto sia molto liquido,un po’ anti scarpetta, quindi io ne prelevo mezzo bicchiere con un cucchiaio, ci sciolgo dentro la maizena e ributto tutto in pentola. Se non fosse sufficiente ripeto l’operazione con un’altro pizzico di amido fino a che non raggiungo la mia densità perfetta.

Se lo avete a disposizione, decorate il piatto con qualche fogliolina di timo che è la morte sua, altrimenti può star bene con un po’ di salvia, o anche senza niente.

P.S. Ovviamente il gusto di questo piatto è un po’ forte data la presenza della Guinness. A noi piace così, ma potete anche valutare di aggiungere un po’ di acqua (blasfemia!!!), per esempio 200 ml di Guinness  e 130 di acqua.

Procedimento per slow cooker

Mettere tutto nella pentola e lasciar cuocere per 8 ore su low. Mezz’ora prima del termine della cottura aggiungere la maizena come spiegato nel procedimento sopra.

1 Commento

Aggiungi Commento

© 2019
Easy Mum di Francesca Prosperi | P.IVA 02657280422 | Web Design by C3DM