Sofficini fatti in casa

Molto buoni e super economici

10 Aprile 2016 da nella categoria alimentazione, ricette Tags , con 0 e 4
sofficini fatti in casa easy mum

Tempo fa ho visto girare sui social una campagna contro i Sofficini Findus che ammalierebbero i bambini con la pubblicità ingannevole di Carletto il camaleonte. Secondo quanto detto, sarebbe un inganno comprare un prodotto che contiene solo il 20% di prosciutto e mozzarella e ben l ‘80% di tutto il resto.

Io, onestamente, credo che la Findus faccia il suo lavoro di marketing, tra l’altro ben riuscito, come tutti gli altri. Il punto è che qualsiasi prodotto in commercio già pronto, magari precotto e surgelato, non è il massimo della salute e dell’ alimentazione equilibrata…ma è anche vero che molte volte fanno proprio comodo!

E’ chiaro che non saprai mai fino in fondo cosa c’è dentro e non potrai mai vigilare sulla qualità degli ingredienti utilizzati…ma è anche vero che a volte fanno proprio comodo!

E’ chiaro che dentro ci saranno coloranti e conservanti…ma a volte fa proprio comodo!

Come risolvere dunque questo dilemma?

Io mi sono organizzata così: faccio il possibile a casa cercando di prepararne sempre di più perché possa essere congelato e utilizzato nei momenti di fretta o ospiti improvvisi, poi a volte, quando non c’è soluzione alternativa, compro un prodotto già pronto cercando “il meno peggio”.

I Sofficini sono una di quelle preparazioni facilissime da fare in casa, che una volta provate non si torna più indietro all’originale del supermercato. Questi sono molto più buoni e soprattutto costano un sacco, ma proprio tanto, di meno!

Farli in casa significa poter utilizzare latte e mozzarella freschi, farina che ci piace, ripieni salutari ecc. Inoltre se ne possono fare tanti e congelarli, perché poi si mettono direttamente nel forno e riescono perfettamente.

Non resta che provare e, se non siete ancora convinti, vi posso dire che facendo un rapido calcolo ho constatato che si risparmia all’incirca il 50%.
Spendendo più o meno 3,65€ ne ho fatti 12, se ne avessi comprate tre confezioni avrei speso 7,60€.

Attrezzatura necessaria

Un pentolino
Un cucchiaio per mescolare
Mattarello e spianatoia per stendere l’impasto
Ciotolina rotonda o bicchiere per ritagliare le forme

Ingredienti

Per la pasta esterna:
1 bicchiere di farina
1 bicchiere di latte
1 noce di burro (circa 15 g)
sale

Per il ripieno:
mozzarella
funghi, prosciutto, pomodoro, spinaci….

Per la panatura:
albume (o anche uovo intero)
pangrattato

Procedimento

Primo step – la pasta esterna

In una pentola, possibilmente antiaderente, far scaldare il latte con il burro. Quando è arrivato quasi a bollore (occhio a non far straripare il latte) buttare la farina e il sale tutta d’un colpo. Girare immediatamente finché si forma una palla unica.

Portare la palla sulla spianatoia e impastare velocemente, non scotta esageratamente, finché l’impasto si ammorbidisce un po’ e la superficie è abbastanza liscia.

Lasciar raffreddare maneggiandola ogni tanto perché non si formi la crosta (io preferisco fare così, altrimenti si può avvolgere nella pellicola).

Secondo step – ritaglio dei cerchi

Quando l’impasto  è completamente raffreddato, stenderlo abbastanza sottile (al massimo un paio di mm) e ricavare dei cerchi con una ciotolina, uno stampino, un bicchiere…quello che avete a disposizione insomma. Più il cerchio è grande e più sara grande il sofficino. A me piace farli anche piccoli piccoli e servirli come finger food, perfetti per una cena con gli amici o con una birra per la partita (come se le guardassi!!!).

Terzo step – ripieno e chiusura

Mettere un po’ del ripieno prescelto su una metà del cerchio.

Ripiegare come se fosse un calzone premendo bene sul bordo per far attaccare le due parti. Se al primo tentativo vedete che non si attaccano bene, basta bagnare appena la pasta sul bordo interno con un pennello o anche con un dito.

Per quanto riguarda il ripieno se la mozzarella è molto acquosa è preferibile tamponarla con della carta assorbente e può essere sostituita con qualsiasi formaggio che si scioglie, io per esempio ne ho fatti alcuni scamorza e funghi molto buoni. Per il resto si può utilizzare quello che si preferisce, il più economico credo sia mozzarella e pomodoro (si può usare anche una buona polpa confezionata).

Quarto step – la panatura

A questo punto bisogna panare tutti i sofficini. Io ho preferito farlo con solo albume, dopo rapida consultazione con il mio personal guru, per non appesantire troppo il tutto e per un fatto estetico, ma va bene anche farla con uno intero. Si passano prima nell’uovo e poi nel pangrattato.

Quinto step – la cottura o il congelamento

A questo punto si possono congelare o cuocere in forno a 180° con un giro di olio sotto e sopra fino a doratura. Occorreranno all’incirca 15 minuti. Se ve la sentite si possono anche friggere!

Mi raccomando , se sono destinati al freezer, fatelo senza sovrapporli oppure alternando un foglio di carta forno tra l’uno e l’altro, altrimenti rimarranno un blocco unico! Al momento di utilizzarli poi, metteteli in forno da congelati, ovviamente impiegheranno un po’ più di tempo per cuocere.

Sesto e ultimo step – mangiarli!

P.S. Ho preparato questa ricetta anche in uno dei corsi della Fabrica del Gusto e in quell’occasione ce li hanno fatti fare in una versione leggermente più light, ovvero con acqua al posto del latte e olio al posto del burro…a voi la scelta!

Aggiungi Commento

© 2022
Easy Mum di Francesca Prosperi | P.IVA 02657280422 | Web Design by C3DM