TORTA DI CAROTE

Le carote brutte ma buone

28 Dicembre 2015 da nella categoria alimentazione, ricette Tags , , con 0 e 0

torta di carote

Le mie bambine non mangiano dolci e, no, non sono io che glieli proibisco, ma proprio li detestano in autonomia! La più grande sta imparando ora ad apprezzare qualche pezzettino di cioccolata e qualche crostata, ma per il resto proprio niente. Per me che sfornerei biscotti da mane a sera è un vero peccato, ma d’altra parte meglio così, almeno non devo stare attenta a quante schifezze mangiano!

La torta di carote è l’unica che viene apprezzata e che finisce in fretta. Probabilmente perchè non è eccessivamente dolce, o forse perchè la presenza delle mandorle le conferisce un sapore caratteristico, chissà! Si vedono delle screziature arancioni ma non mi è mai capitato che un bambino abbia fatto obiezioni in tal proposito…a limite basta tacere la presenza della carote!

Per farla questa volta ho usato delle carote speciali, provenienti dalle coltivazioni di cui ho parlato nell’ultimo post. Delle carote veramente brutte, poco arancioni ma molto buone e delicate. Il risultato ne ha giovato pienamente.

La ricetta originale è qui, ma io ho apportato qualche variazione sulle quantità.

Ingredienti

300 g di carote
80 g farina di mandorle
70 g olio di semi
3 uova
180 g zucchero
270 g farina
1 pizzico di sale
1 bustina lievito in polvere per dolci

Utensili necessari

Tritatutto o grattugia
Frusta a mano o elettrica
2 ciotole
Uno stampo di diametro 22 o 24…o quello che avete in casa!

torta di carote 2

Procedimento

Tritare le carote in un tritatutto o grattugiarle finemente.

Preparare in una ciotola la farina di mandorle mescolata con l’altra farina, il  lievito e  il pizzico di sale. La farina di mandorle si trova oramai in tutti i supermercati tra la frutta secca, eventualmente si possono tostare le mandorle già spellate in forno per cinque minuti e poi tritarle finemente.

Rompere le uova in una ciotola e montarle bene con lo zucchero, io ho usato quello di canna chiaro, ma va bene anche quello semolato classico.

Quando il composto è spumoso, unire le polveri precedententemente preparate un cucchiaio alla volta (se ve la sentite setacciattele pure).

A questo punto unite l’olio e mescolate finchè il composto non è bello liscio ed omogeneo.

Prendete le carote e cercate di eliminare l’acqua di vegetazione che ammolerebbe troppo il tutto. Lo potete fare strizzandole con le mani o schiacciandole col dorso di un cucchiaio su un colino. Aggiungetele all’impasto e mescolate delicatamente.

Versate in una teglia precedentemente imburrata o ricoperta di carta forno.

Cuocere a 180° per 40 minuti.

P.S. Per ricoprire una teglia rotonda di carta forno il modo più semplice è bagnarla sotto l’acqua corrente, strizzarla e riaprirla

Aggiungi Commento

© 2022
Easy Mum di Francesca Prosperi | P.IVA 02657280422 | Web Design by C3DM